Vai al contenuto

Peregrinatio corporis di san Pio X

Ministro del Vangelo, Pastore per la Chiesa

Treviso e Riese Pio X, 6 – 15 ottobre 2023

Intitolazione della stazione ferroviaria di Mantova a san Pio X

Organizzato da Diocesi di Mantova
Mantova, Stazione ferroviaria

Giuseppe Sarto pose l’attenzione sul tema dell’emigrazione fin da quando fu vescovo di Mantova dal 1885 al 1894. In particolare in una lettera del 19 agosto 1887, indirizzata a tutti i parroci mantovani, evidenziava la questione degli emigranti dopo la visita pastorale compiuta a Castelbelforte, quando aveva incrociato ben 305 persone in partenza per le Americhe. Una volta salito al soglio pontificio, Papa Sarto nel 1912 emanò il documento “Cum omnes catholicos” con cui venne istituito nella Santa Sede un ufficio pro emigranti, da cui nascerà quello che oggi è il Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti.
Negli anni mantovani del vescovo Sarto, così come nei primissimi decenni del XX secolo, la stazione ferroviaria di Mantova rappresentò lo snodo ferroviario per gli emigranti veneto/lombardi che dovevano raggiungere il porto di Genova per poi salpare per le terre d’oltreatlantico.